Dall’orientamento spaziale alle figure piane

19.09.2017

Questa attività-gioco, realizzata a partire dai Pattern Blocks, può essere utile per familiarizzare con le figure geometriche principali e la loro disposizione nello spazio.

Le figure presenti sono 6:

  • triangolo
  • quadrato
  • rombo
  • parallelogramma
  • trapezio
  • esagono

Il gioco prevede la copia a partire da un modello stampato, utilizzando i pezzi necessari per realizzarlo.

Concetti spaziali sviluppati:

  • Sopra/sotto
  • Destra/sinistra
  • Vicino/di fianco
  • In mezzo tra
  • adiacente

Attività:

Il gioco può essere realizzato, senza bisogno di particolare intervento da parte dell'adulto, come copia di figure. Dover realizzare una costruzione a partire da un modello stimola il comportamento comparativo e il bisogno di pianificare.

Per rendere più efficace l'apprendimento, si può strutturare l'attività in modo da stimolare i concetti che si vogliono potenziare: si può chiedere al bambino di osservare il modello e nominare le figure di cui ha bisogno prima di prenderle. Successivamente, quando si tratta di posizionarle, si può chiedere di definire la posizione (sopra, sotto, di fianco, in mezzo, ecc..).

Per sviluppare di una comunicazione efficace, si può anche giocare in modo che sia l'adulto a dover realizzare la figura, senza poter vedere il modello e seguendo invece le istruzioni fornite dal bambino, il quale dovrà indicare correttamente la figura geometrica e la sua posizione.

Il bambino, con questa attività, è stimolato a collegare i concetti spaziali con le principali figure piane, realizzando, attraverso un atto motorio complesso, che le figure sono manipolabili senza che per questo perdano la propria "identità": il bambino sperimenta che un quadrato anche se capovolto resta sempre un quadrato, e così un trapezio ha sempre lo stesso nome anche se la base maggiore e quella minore sono invertite nel disegno da riprodurre. In questo modo, può interiorizzare il concetto diconservazione delle costanti.

Nota:

I Pattern Blocks si trovano in vendita in plastica o legno, ma sono abbastanza costosi, quindi ho preferito realizzarli con il poliplat bianco, che ho poi dipinto con i colori a tempera. Per la realizzazione dei modelli, ho invece utilizzato il programma Word, creando le figure con le immagini a disposizione.